CIRCOlare festival

 

Il progetto CIRCOlare nasce dalla volontà di far conoscere un mondo apparentemente nascosto, forse morto, per molti. Il Circo è un luogo di incontro culturale, fisico-psichico, magico-poetico. Un luogo di espressione e di sviluppo della personalità, della libertà, dell’immaginazione. Un luogo dove coltivare l’illusione, dove divertirsi in modo collettivo e solidale. Il circo di cui parliamo è il circo contemporaneo che esclude il lavoro e l’addestramento di animali e si serve unicamente delle capacità spettacolari degli artisti e delle artiste. CIRCOlare propone annualmente alcune giornate di avvicinamento al mondo della creazione e ricreazione circense, per scoprire le capacità del corpo e dell’espressione, per esercitare la condivisione e la partecipazione, per aprirsi al mondo dell’Io e dell’ALTRO, al mondo del gioco. Alcune giornate in cui è possibile provare diverse discipline circensi e sperimentare e scoprire le proprie abilità. Una proposta all’unisono con il tempo presente.

Il circo è uno dei luoghi antixenofobi per eccellenza: composto, da sempre, da artisti e artiste che vengono da tutto il mondo, che mescolano i loro talenti testimoniando la forza pedagogica del dialogo, della comprensione, della tolleranza e della collaborazione e della pace.

“Il circo, luogo per eccellenza che fa delle differenze il suo punto forte, palco della diversità e dell’assurdo”. Fabio Dal Gallo e Cristina Alves De Macedo, Il circo sociale

Il festival si divide in due momenti: una residenza artistica che ha l’obiettivo di far incontrare artisti e artiste provenienti da tutto il mondo e di realizzare una creazione che verrà presentata a fine festival e una proposta di laboratori di circo aperti al pubblico gestiti dagli artisti e dalle artiste della residenza.

Per saperne di più seguici su facebook e instagram.